Dal termine latino Nigredo significa colore nero o nerezza, denota in alchimia la fase al Nero della Grande Opera, cioè il passo iniziale nel percorso di creazione della pietra filosofale.

La visione di Ivan Toropey racconta questa condizione tramite sensazioni artistiche portando in superficie e rendendo visibile la decomposizione della materia.

Come primo capitolo non casualmente ha usato un capo militare, simbolo di lotta interiore, che ogni combattente subisce nell'affrontare un'esistenza in bilico tra vita e morte.

" Come non c'è vita senza morte, così non c'è una fine senza un nuovo inizio "

In seguito avviene quella che in filosofia si chiama enantiodromia, cioè il rovesciamento nell'opposto:

La Nigredo cede il passo all'Albedo, la discesa più profonda nell'inconscio si tramuta improvvisamente in un'illuminazione dall'alto.

Lo stilista ha voluto raccontare questa seconda fase contagiando con stelle luminose il nero più infinito della Nigredo creando equilibrio simbolico tra buio e luce, tra morte e rinascita, sconforto e speranza alla preparazione di un nuovo inizio…

Maison Toropey - Nigredo Jacket.JPG
 
Cosa succede se si aggiungono stelle luminose al nero più infinito ?
— Ivan Toropey